• Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
  • default color
  • color1 color
  • color2 color
  • color3 color

Random Article

Riva del Grappa Per guardare alla Cerchia Muraria, bisogna prima parlare dell’insediamento antico di Cittadella posto sulla romana “Postumia”
- 2° secolo a.c. - via di collegamento tra Genova ed Aquileia. Dopo i romani ed i longobardi, Cittadella si trova tra i centri di influenza di autorità feudali attorno a piccoli centri quali Onara, Fontaniva,
Tombolo, Galliera.

Poi, 1220 si dice con fiera precisione, Cittadella. E la sua Cerchia Muraria.

L'ancora intatta cortina delle mura misura 1461 m. di perimetro, con diametri di circa 450 m.; le quattro porte corispondono all'incirca ai 4 punti cardinali. I corpi emergenti, oltre ai 4 torrioni, sono 12 torri e 16 torresini di varia altezza; fra tutti si sviluppano 32 cortine con 10 merli guelfi e un'altezza del cammino di ronda di 12 m. circa dal piano di campagna. Lo spessore medio delle mura è di m. 2.10
Costruite senza fondazioni, sono sostenute da terrapieni ricavati col materiale delle fosse. Così descritta in una precisa esposizione intitolata alla città dell’esagono veneto.

Più che le parole, vale la splendida vista che si gode dalla camminata attorno alle mura. Appunto quel chilometro e mezzo fra le quattro porte. Ciascuna di esse nella direzione di altre città: Bassano, Vicenza, Padova, Treviso. E tutte dotate di ponte levatoio e batti ponte.